News

Attività Outdoor: team building e visita guidata nel centro storico di Palermo

Il 6 giugno i partecipanti del progetto Il Mondo a Scacchi potranno usufruire di un pomeriggio speciale in cui si coniugheranno il team building e le visite culturali . Un momento alla scoperta di Palermo e delle proprie radici che sarà reso unico dalla professionalità di Cinzia Mesi e Francesco Melodia, esperti di team building e dal prezioso contributo di Antonio Manganiello, guida turistica autorizzata che racconterà ai giovani la storia dei Beati Paoli.

TEAM BUILDING OUTDOOR

ALLA SCOPERTA DELLE NOSTRE RADICI & LA VERA STORIA DEI BEATI PAOLI

Il centro storico di Palermo è suddiviso in quattro quartieri storici detti mandamenti: Kalsa, Albergheria, Seralcadio e La Loggia. Attualmente i quartieri corrispondono alle prime 4 unità del primo livello di Palermo. Tale suddivisione risale alle modifiche urbanistiche introdotte dai governanti spagnoli tra il XVI ed il XVII secolo: fu la costruzione di via Maqueda che, tagliando longitudinalmente il Cassaro divise lo spazio urbano in quattro aree.
Ogni mandamento aveva una sua santa patrona (fino al 1624, anno in cui Santa Rosalia divenne patrona dell’intera città) ed un suo stemma:

  • La Kalsa (o Mandamento Tribunali) aveva come patrona Sant’Agata e il suo stemma era il fiore della rosa
  • L’Albergheria (o Mandamento Palazzo Reale) aveva come patrona Santa Cristina e il suo stemma era un serpente verde in campo oro
  • Il Seralcadio (o Mandamento Monte di Pietà) aveva come patrona Santa Ninfa e il suo stemma era Ercole che atterra il leone
  • La Loggia (o Mandamento Castellammare) aveva come patrona Sant’Oliva e il suo stemma era quello della casa reale d’Austria. È la circoscrizione più piccola e più antica della città di Palermo, il terreno è contraddistinto da un falsopiano leggermente digradante verso il mare, dove si trova un porto naturale, oggi adibito a porto turistico (la Cala). In passato era diviso da due fiumi, il Kemonia ed il Papireto, interrati ed in parte deviati verso il fiume Oreto. Il sottosuolo è composto quasi esclusivamente da materiali accumulatisi durante i secoli presso la foce dei due fiumi. È racchiuso all’interno di un quadrilatero di vie che ricalcano, in parte, i fossati delle vecchie mura cittadine.

In questa prestigiosissima cornice, proponiamo ai partecipanti del progetto “Il Mondo a Scacchi” un’attività e, nello stesso tempo, un’esperienza, che vedrà coinvolto ciascun ragazzo come protagonista di un percorso di ricerca delle nostre radici attraverso la scoperta dei diversi monumenti presenti nel territorio del Centro Storico.

Per l’attività si procederà alla formazione di 2 gruppi misti: i bianchi e i rossi

Consegna

  • Ciascun gruppo avrà come base di ritrovo i Quattro Canti (Piazza Villena)
  • Ciascun gruppo dovrà individuare almeno un monumento (Chiese. Palazzi, Piazze, Case, Ville, Torri, Chioschi, Teatri, Porte, Fontane …) rappresentativo di un dei seguenti stili architettonici:- Bizantino- Arabo- Normanno- Greco-Ortodosso- Gotico- Rinascimentale- Barocco e Rococò- Neo Classicismo- Liberty- Stile Fascista/Littorio. Raccogliere materiale fotografico, intervistare ove possibile un referente per ogni monumento, farsi raccontare aneddoti/storie/leggende/credenze popolari legate  ai monumenti.
  • Ogni componente del gruppo dovrà occuparsi di un particolare aspetto dell’attività (raccolta delle informazioni, materiale fotografico, interviste, coordinamento delle attività…).
  • Ogni gruppo avrà a disposizione 4 ore di tempo e dovrà agire all’interno del perimetro del Centro Storico di Palermo.
  • Ogni gruppo, attraverso un referente dovrà relazionare sul lavoro svolto.

Leave a comment